Navigazione

Espresso macchiato – una piccola squisitezza

Più dolce e delicato di un espresso, più forte del caffellatte: il macchiato è sempre più apprezzato dagli amanti del caffè.

Che cos'è un espresso macchiato?

Con il termine espresso macchiato si intende un normale caffè espresso con l'aggiunta di un po' di schiuma. In Italia, il suo paese d'origine, questa bevanda a base di caffè è nota con il nome di caffè macchiato o anche solo macchiato. Il termine «macchiato» suggerisce proprio l'idea che l’espresso venga macchiato con del latte.

In Europa l'espresso macchiato è ampiamente conosciuto. In Portogallo questo tipo di caffè viene chiamato «bica pingada», che pare essere la bevanda nazionale portoghese.

Ingredienti

  • Un caffè espresso (ca. 25 ml)
  • 1-3 cucchiaini di schiuma
  • Facoltativo: un goccio di latte caldo (5-10 ml)

Espresso macchiato preparazione

  1. Preriscaldare la tazza
  2. Preparare un caffè espresso (normale o doppio)
  3. Preparare la schiuma
  4. Versare con cura da uno a tre cucchiaini di schiuma di latte sulla crema del caffè espresso
Ingredienti e composizione dell’espresso macchiato in un’infografica

Suggerimenti per la preparazione

Per preparare un espresso macchiato si può utilizzare indifferentemente una macchina da caffè automatica, una macchina per espresso con portafiltro o una macchina a capsule. Ciò che conta è la qualità dell'espresso. L'assortimento della Migros è in grado di soddisfare tutti i gusti.

Per preparare la schiuma gli specialisti del caffè utilizzano preferibilmente latte intero fresco fino a ottenere una spuma molto cremosa dal gusto particolarmente intenso. Il grasso del latte sottolinea il sapore e l'aroma dell'espresso.

Nel preparare la schiuma è necessario avere alcuni accorgimenti: il latte va scaldato lentamente, senza mai superare una temperatura di 65°C per evitare che bruci e che la sua struttura venga modificata. Una schiuma perfetta ha una consistenza cremosa e un colore brillante come l'albume montato a neve.

La maggior parte delle macchine da caffè automatiche ha già un ugello montalatte incorporato, ma anche i montalatte manuali elettrici consentono di ottenere ottimi risultati.

Varianti per vegani e per gli intolleranti al lattosio

Anche coloro che seguono un’alimentazione vegana o che sono intolleranti al lattosio non devono necessariamente rinunciare all’espresso macchiato. Oggigiorno esistono moltissimi sostituti del latte.

Tuttavia non tutti i tipi di latte vegetale sono adatti per preparare la schiuma. Gli intenditori di caffè consigliano in questi casi il latte di soia o di avena, mentre quelli a basso contenuto di proteine, ad esempio il latte di riso o di mandorla, sono meno indicati. Il grasso e le proteine sono infatti fondamentali per poter ottenere l’effetto schiuma.

Leggi ulteriori informazioni su schiuma di latte vegano e relativa preparazione in questi articoli (disponibili solo in tedesco).

Doppio espresso macchiato

Oggi l'espresso macchiato è disponibile in diverse varianti, tra cui il doppio espresso macchiato. Sebbene venga preparato nello stesso modo, in questo caso le quantità raddoppiano. In altre parole: da 40 a 50 ml di caffè espresso e da 20 fino a 25 g circa di schiuma (pari a 5-7 cucchiaini).

Caffè macchiato caldo

Spesso all'espresso macchiato si aggiunge anche un goccio di latte caldo per un delizioso tocco finale. In alcune regioni italiane questa variante prende il nome di «caffè macchiato caldo».

Caffè macchiato freddo

Se si ordina invece un «caffè macchiato freddo», all'espresso macchiato viene aggiunto un goccio di latte freddo.

Che differenza c'è tra espresso macchiato e latte macchiato?

L'espresso macchiato si distingue dal suo parente prossimo il latte macchiato in primo luogo per via del contenitore scelto per servire la bevanda. Il latte macchiato, infatti, viene servito in un bicchiere di vetro alto mentre l'espresso macchiato in una piccola tazza di porcellana.

Inoltre le due bevande si differenziano anche nella quantità di latte utilizzata: il latte macchiato è preparato per circa ⅔ con latte mentre all'espresso macchiato viene aggiunto solo un cappello di schiuma di latte.

Anche la preparazione è diversa. Nel caso del latte macchiato, il latte riscaldato e versato nel bicchiere con tutta la schiuma. Solo in un secondo tempo si aggiunge con molta attenzione l’espresso. In questo modo si formano i tre tipici strati che contraddistinguono il latte macchiato.

Espresso macchiato: calorie e valori nutritivi (con latte intero)

Valori nutritivi

per tazza (valori approssimativi)

Calorie 18 kcal
Grasso 0,4 g
Carboidrati 2,7 g
Proteine 0,9 g

Un espresso macchiato è una squisita variante apprezzata dagli amanti del caffè per i quali un normale caffè espresso è troppo forte e che al tempo stesso desiderano ridurre il più possibile la quantità di latte e l'apporto calorico.

Per contro, l'apporto calorico aumenta se all'espresso macchiato vengono aggiunte sostanze dolcificanti e una maggiore quantità di latte.